Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
08/05/2020 08:00:00

Si torna a Messa. Ecco le regole dal 18 Maggio 

 Si torna a Messa. Dal 18 maggio, si potranno celebrare di nuovo le messe coi fedeli. È stato infatti firmato ieri il protocollo fra i vescovi e il Governo che permetterà la ripresa delle celebrazioni «con il popolo».

Il documento elenca le misure per l’accesso ai luoghi di culto (con temperatura corporea sopra i 37,5 non si potrà entrare) e le attenzioni da osservare nelle celebrazioni e nei sacramenti, a partire dall’Eucarestia.

Le misure di sicurezza previste nel testo, che consente il ritorno delle Messe con i fedeli dal 18 maggio, «esprimono i contenuti e le modalità più idonee per assicurare che la ripresa delle celebrazioni con il popolo avvenga nella maniera più sicura», dichiara il premier Conte.

Il  protocollo indica alcune misure da ottemperare con cura. Riguardano l’accesso ai luoghi di culto in occasione di celebrazioni liturgiche; l’igienizzazione di luoghi e oggetti; le attenzioni da osservare nelle liturgie e nella celebrazione dei sacramenti; la comunicazione indirizzata
ai fedeli; e alcuni suggerimenti generali.

Il documento conferma che ci saranno ingressi contingentati, che sarà obbligatorio accedere con la mascherina e che non potranno entrare coloro che hanno una temperatura corporea pari o superiore ai 37,5° centigradi. Ingressi contingentati significa che nel rispetto della normativa sul distanziamento tra le persone, il parroco individuerà la capienza massima dell'edificio sacro. All'ingresso ci saranno alcuni volontari o collaboratori che favoriranno l'accesso e l'uscita e vigileranno sul numero massimo di presenze consentite. In ogni caso bisognerà evitare ogni forma di assembramento.

Cliccando qui potete leggere il documento con tutte le regole.